Lunedì, 11 Dicembre 2023

libreria acquista online

Cos'è destra cos'è sinistra

Rubrica. Con gli occhi di Alice

silvia romano2

Cos’è la Destra… Cos’è la Sinistra… Cantava Giorgio Gaber, molti anni fa ormai, quando la Destra di fatto era un’altra cosa. FdI non aveva visto la luce e l’area dei post-fascisti era popolata da sparuti gruppuscoli di estremisti, il partito di Silvio Berlusconi era appena agli albori e poiché si definiva candidamente “moderato”, non tutti ne riconobbero l’ideologia patronale; la Lega Nord, pur con i suoi spasimi populisti, non aveva tuttavia assunto i connotati “bestiali” dell’era successiva. Insomma sulle differenze fra Destra e Sinistra si poteva ancora ironizzare, dovendo scegliere fra farsi la doccia oppure il bagno, fra un minestrone o una minestrina.

Oggi la Destra di Governo ha superato ambiguità e indeterminatezza: ha deliberato politiche fiscali a favore dei ceti medio-alti, un nuovo assetto giuridico per le Ong, che dovranno limitare i salvataggi in mare (salvo però dare la caccia agli scafisti per tutto il globo terracqueo…),  ha proposto di abolire il reato di tortura di Stato (per non intimidire carabinieri e polizia nel “fare il loro dovere”), ecc. Oggi forse abbiamo le idee più chiare di cos’è la Destra e cos’è la Sinistra, sebbene su questo fronte i lavori siano tuttora in corso…

Eppure sembra che certe declinazioni antropologiche quotidiane dell’essere di Destra oppure di Sinistra siano per alcuni immortali, una tentazione a cui la deputata Alessia Ambrosi di FdI non ha saputo resistere. E così i “tipi di destra” in un tweet (che rimarrà a triste memoria dei posteri) risultano “amanti delle tradizioni, del buon cibo, di un calice di vino italiano, di decoro, ordine e sicurezza”, “I tipi di sinistra: adoratori di farine di insetti, imbrattatori di monumenti, fans di droghe libere e occupazioni abusive”. Vi risparmio la conclusione, ovvero la dichiarazione della necessità storica della scelta politico-esistenziale di Ambrosi.

Che dire? Questa Destra non è soltanto reazionaria, come ha scritto Corrado Augias ne la Repubblica (26 Marzo), insieme ai tanti altri opinionisti. Questa Destra, a parte qualche cervello illuminato e meritevole di ascolto nel dibattito pubblico, ha raccolto in Parlamento e nelle Istituzioni politiche personaggi assai modesti intellettualmente, spesso volgari e aggressivi ancor prima che reazionari. Salvini ha fatto scuola; aspettiamo migliori maestri. ◘

di Daniela Mariotti


Editoriale l'altrapagina Soc. Coop.
Sede Legale: Via della Costituzione 2
06012 Città di Castello (PG)
Responsabile: Antonio Guerrini
Info Privacy & Cookie Law (GDPR)

Seguici anche su:

Dati legali

P.IVA 01418010540
Numero REA: pg 138533
E-mail: segreteria@altrapagina.it
Pec: altrapagine@pec.it
ISSN 2784-9678

Redazione l'altrapagina

Telefono: +39 075 855.81.15
dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 12.00