Giovedì, 29 Settembre 2022

libreria acquista online

Nasce l’Associazione “Civici per l’Altotevere”

POLITICA. Il quadro politico si arricchisce di una nuova associazione.

silvia romano2

Borgo di Celle ha tenuto a battesimo la neonata Associazione “Civici per l’Altotevere”, che fa parte di un folto gruppo di 25 analoghe associazioni operanti a livello regionale, unite, in federazione, al gruppo “Civici per” presente in Consiglio regionale.

Scopo dell’associazione, ha spiegato Michele Gambuli in qualità di Presidente dell’Associazione, è quello di promuovere “cultura politica”, dopo la stagione dell’antipolitica e mentre persiste il “sospetto” verso ogni forma di espressione partitica che allontana i cittadini dalla politica. La diffusione territoriale delle Associazioni di “Civici per…” costituisce una serie di presidi capillari presenti nei vari territori; esse si propongono di far emergere le problematiche specifiche di ogni comunità, raccordandosi tra di loro e nelle sedi istituzionali qualificate: Comune e Regione.

La comunicazione tra i vari gruppi sarà assicurata col web, con cui si conta di creare una circolarità di idee e di proposte capaci di arricchire il dibattito politico e culturale. Tale coinvolgimento sarà indirizzato prioritariamente al mondo dell’associazionismo, ha sottolineato Luciana Bassini, così ricco e partecipato nel nostro territorio. Le loro specifiche competenze serviranno da base “informativa” per affrontare le varie problematiche di maggior spessore della variegata realtà locale, dalla sanità all’urbanistica, dall’assistenza all’ambiente... Mettersi in ascolto di queste esperienze maturate sul campo e sulle loro competenze specifiche, consentirà all’Associazione di acquisire gli elementi conoscitivi sui quali imbastire un confronto capace di attrarre i cittadini. “Solo se si dà voce a tutti, ha aggiunto Gambuli, possiamo preservare il nostro patrimonio di libertà acquisite”.

La sottolineatura insita nella denominazione “Civici per l’Altotevere” sta a significare la volontà di allargare il confronto anche alle associazioni presenti nel territorio, da Citerna a Umbertide, particolarmente importante rispetto a problematiche che hanno bisogno di un respiro comprensoriale per essere affrontate. «Se non c’è partecipazione, ha affermato Gambuli, se non c’è modo di influire sulla vita pubblica e di contribuire con originalità e disinteresse al nostro destino comune, qualcosa di noi si inaridisce».

Gregorio Chiarioni, vicepresidente, ha aggiunto: «Mi piace pensare a questa Associazione come a un veicolo di trasmissione delle idee e delle iniziative dei nostri soci, ma anche di tutti coloro che vogliono dare un contributo alla risoluzione dei principali problemi del territorio, siano essi economici, sociali o ambientali…»; mentre Cucchiarini Baldicchi ha sottolineato: «Sentiamo come dovere civico impegnarci per cercare di migliorare la vita dei cittadini».

Misurarsi sui problemi, dunque, e non sulle sigle o sulle appartenenze, è lo scopo prioritario dei vari membri. Da questo, in fondo, sarà possibile valutare  la qualità dell’impegno del nuovo gruppo.

Esso, come gli altri, dovrà mostrare di sapersi radicare nel territorio, di saper dare risposte alle aspettative della comunità locale, di saper aggregare i giovani, scoglio di fronte al quale ogni più buon proposito sembra infrangersi. La voglia di rimettersi in gioco di tante persone che hanno avuto esperienze politiche o amministrative, e di altre che si affacciano per la prima volta all’impegno politico, rimane la cifra positiva da sottolineare. Ogni apporto di idee e di esperienze in questa fase di transizione non solo ecologica ma anche democratica è da auspicare e incentivare. ◘

Redzione


Editoriale l'altrapagina Soc. Coop.
Sede Legale: Via della Costituzione 2
06012 Città di Castello (PG)
Responsabile: Antonio Guerrini
Info Privacy & Cookie Law (GDPR)

Seguici anche su:

Dati legali

P.IVA 01418010540
Numero REA: pg 138533
E-mail: segreteria@altrapagina.it
Pec: altrapagine@pec.it
ISSN 2784-9678

Redazione l'altrapagina

Telefono: +39 075 855.81.15
dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 12.00