Mercoledì, 12 Giugno 2024

libreria acquista online

Cosa bolle in pentola

Città di Castello. Il Centro sinistra non si è ancora ripreso dalla batosta elettorale.

silvia romano2

M’ha chiesto se sono per Bonaccini o per la Schlein. Si vede che ho la faccia di uno che vota Pd. Ammetto che qualche volta l’ho votato. Ma spero davvero di non avere una “faccia da Pd”. Anche perché

oggigiorno vorrebbe dire che ho una faccia inespressiva… Ho chiesto al mio interlocutore – che è del Pd e ha la “faccia da Pd” – se nel suo circolo hanno discusso le ragioni della batosta elettorale di settembre. Ha risposto: “no”. E se stanno confrontandosi sulla situazione politica e sui temi congressuali. Ha risposto: “ancora no”. E se negli altri circoli c’è stata una maggiore vivacità politica. Ha risposto: “non mi sembra”. Non mi è parso nemmeno troppo contento che il nostro Walter Verini sia una figura di spicco del Pd nazionale e che la nostra Anna Ascani sia diventata vice-presidente della Camera in quota Pd. M’ha fatto capire che i due parlamentari non sono molto amati dal Pd locale. Così vanno le cose nel Pd a Castello. Qualcosa comincerà a muoversi nei prossimi giorni, perché le scadenze congressuali incombono. Ma questi tre mesi di sostanziale inattività politica (quel che resta del Pd è tutto appiattito sull’amministrazione locale!) rischiano di pagarli molto caramente. Dopo ogni disfatta ci vuole chi sia in grado di riorganizzare prontamente e con efficacia le truppe sbandate e inseguite dal nemico. Invece…

Sul piano nazionale, secondo i sondaggi, a beneficiare della crisi del Pd sono i 5Stelle. Ma, qui da noi, ci sono i 5Stelle? E se ci sono, chi sono? dove sono? che fanno? Sulle questioni a loro care dell’ambiente, del sostegno ai ceti meno abbienti, della lotta ai centri di poteri, che dicono i 5Stelle? Sono domande reali, perché un cittadino qualunque come me, con un livello medio di informazione politica, non sa davvero cosa succede. Magari scrivessero a questo giornale – i 5Stelle – per darmi dell’ignorante e sbandierare le tante cose che invece fanno e dicono. Almeno sarebbe un segno di vitalità politica in questo mortorio.

Sembra che ci sia un certo movimento in quell’area che ora chiamano Terzo Polo. Sono i seguaci di Calenda, di Renzi (ma questi sono pochi e si nascondono, chissà perché!) e alcuni cosiddetti “civici”. Brave persone, mi raccomando! Ma cosa si propongono? E cosa propongono per la nostra comunità altotiberina? Mistero. Sperano di arrivare al 10%, messi tutti insieme. Già, ma poi che ci fanno? Sono il partito del “mai con”. Mai con i 5Stelle, mai con il Pd se vira a sinistra… Vorrebbero porsi al centro e condizionare così i giochi. Ma per un pezzo i giochi sono già fatti. Con l’aria che tira la Destra manterrà l’egemonia sulla Regione e su gran parte della nostra valle. Al di là delle manovre dietro le quinte e delle ambizioni personali dei vari personaggi, quello che davvero conta è la credibilità politica. Facciamo un esempio. Esponente del costruendo Terzo Polo è Luciana Bassini, la candidata a Sindaco della coalizione sconfitta di poco a Città di Castello oltre un anno fa. Una coalizione che ha espresso proposte alternative e un modo diverso di fare politica. Da cittadino mi chiedo: cosa ha fatto la Bassini in questi ormai numerosi mesi in Consiglio comunale? Si è fatta portavoce con autorevolezza della piattaforma di proposte e di critiche elaborata dalla coalizione che lei guidava? Ha provato a tenere insieme quella coalizione? Ha incalzato l’Amministrazione comunale sulle questioni in cui essa sta rivelando la sua inadeguatezza? A me non pare. Se non fosse per la tenacia e combattività di Emanuela Arcaleni, consigliera comunale dei civici di Castello Cambia, il patrimonio politico della “coalizione Bassini” sarebbe già del tutto disperso, svanito.

Giudizi troppo severi di un cittadino, oltre che deluso, poco informato? Beh, questo giornale serve per contraddirli, per ribattere, per esporre idee. Almeno, così facendo, ripartirebbe la politica vera… ◘

di Alvaro Tacchini


Editoriale l'altrapagina Soc. Coop.
Sede Legale: Via della Costituzione 2
06012 Città di Castello (PG)
Responsabile: Antonio Guerrini
Info Privacy & Cookie Law (GDPR)

Seguici anche su:

Dati legali

P.IVA 01418010540
Numero REA: pg 138533
E-mail: segreteria@altrapagina.it
Pec: altrapagine@pec.it
ISSN 2784-9678

Redazione l'altrapagina

Telefono: +39 075 855.81.15
dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 12.00