Domenica, 29 Gennaio 2023

libreria acquista online

Il salvalibro

Foligno. Nato nel 2008, è un insospettabile paradiso bibliotecario.

silvia romano2

Entri e una calda, gigantesca onda di libri ti avvolge irresistibilmente. È questa la sensazione che può coglierti se ti capita di far visita a “Il Salvalibro” di Foligno.

Qui, in via Gentile da Foligno al numero 80, due “Corsari” della carta stampata hanno costruito e consolidato la loro geniale intuizione e il loro mestiere di librai. Di recente ad aiutare Danilo Galli e Giovanni Moscati ci sono le braccia e la mente di Michele Palozzo. Del resto ci sono da governare quotidianamente decine di migliaia di volumi che crescono, si allineano e si affollano.

Ogni volta che c’è da smobilitare una serie di libri o una intera biblioteca diventa prezioso l’intervento del “Salvalibro” che, dopo una stima dei materiali e un eventuale acquisto, provvede a smontare il tutto e a riorganizzarlo nello spazio sempre affollato della libreria. “Non sempre le esigenze degli editori e quelle dei lettori riescono a ritrovarsi sul costo del libro, commenta con quel suo sorriso ironico e gioviale Danilo, noi questo incontro proviamo a favorirlo. Disponiamo di testi addirittura seminuovi, di pubblicazioni preziosissime finite fuori commercio e non più pubblicate. Tutto a un prezzo decisamente favorevole”. Mentre Danilo come un esperto "maestro d’ascia" sta predisponendo nuove scaffalature, Giovanni rimane al computer, saldo al comando di una complicata navigazione di titoli, e Michele snellisce i problemi della spedizione postale e della catalogazione.

Un prezioso lavoro di cura e rivitalizzazione che sta lì a ricordarci che i libri possono anche invecchiare, ma non muoiono mai e la lettura ci dona migliaia di storie vissute e sa regalarci una eternità che appartiene intensamente al passato. Storditi dalla velocità e dalla spietata legge del consumismo, dove tutto scade, brucia e diventa inutile e quasi banale può diventare anche il pericolo di una guerra nucleare, proviamo a chiedere, semplicemente, qualcosa di più al piacere e alla saggezza che sanno regalare alcune letture.

Ai nostri librai che ci piace continuare a chiamare “Corsari del libro” facciamo qualche domanda in più sul loro lavoro.

Giovanni, da quanti anni è cominciata a Foligno questa vostra attività? Qual è l’aspetto più interessante che vuoi di segnalarci?

«È dal 2008 che abbiamo deciso di dar vita a questa esperienza de “Il Salvalibro”. Con Danilo invece lavoro a stretto contatto dal 1989. Chiusa a Perugia l’esperienza della libreria di via Oberdan, ha preso corpo questo nostro nuovo progetto a Foligno. Mi chiedi qual è l’aspetto più interessante! Beh, c’è!: possiamo contare su clienti da tutto il mondo. I libri li cerchiamo direttamente noi senza dipendere dalle esclusive esigenze degli editori».

Michele, le tue energie più fresche sono arrivate qui da pochi mesi. La tua esperienza ha avuto modo di formarsi prima a Milano poi a Bologna. Come ti trovi a lavorare in una città come Foligno?

«Bene, bene! So di avere un carattere introverso e taciturno che, scopro ogni giorno, sa adattarsi ai ritmi tranquilli di una città come Foligno. Per adesso è così, e la cosa mi piace particolarmente in questo nuovo lavoro che sto affrontando!».

Danilo, tu sei quello che più gira a recuperare libri e intere biblioteche da smontare e ricostruire in libreria. Ci viene la curiosità di chiederti qual sia il principale autore sul quale giochi a poggiare il pensiero in particolari momenti?

«Conoscendo la mia passione per piante e fiori, e il fatto che proprio questa passione mi capita di trascurare, ultimamente, cito solo un autore: Ippolito Pizzetti

Ippolito Pizzetti è considerato il maestro del giardinaggio italiano, ha contribuito alla diffusione della cultura del piccolo e grande, trasformandola da arte elitaria e alto-borghese a cultura di massa. È stato il primo a dare alla cura e alla manutenzione del verde una dimensione culturale. ◘

di Piergiorgio Filippi e Paolo Pablos Parigi


Editoriale l'altrapagina Soc. Coop.
Sede Legale: Via della Costituzione 2
06012 Città di Castello (PG)
Responsabile: Antonio Guerrini
Info Privacy & Cookie Law (GDPR)

Seguici anche su:

Dati legali

P.IVA 01418010540
Numero REA: pg 138533
E-mail: segreteria@altrapagina.it
Pec: altrapagine@pec.it
ISSN 2784-9678

Redazione l'altrapagina

Telefono: +39 075 855.81.15
dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 12.00