Giovedì, 29 Settembre 2022

libreria acquista online

Ragion di Stato

Sensoinverso.

silvia romano2

Basta pronunciare quelle tre paroline, “ragion di Stato”, e tutti i problemi trovano soluzione. Si legge nella Treccani che la “ragion di Stato” fu inventata intorno alla metà del sec. 16°, per designare l’azione politica a favore dello Stato, non condizionata dalla morale tradizionale. Insomma Kant non aveva capito nulla quando affermava che agiva in base a due regole maestre: «il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me». Per la politica, la “ragion di Stato” è un’arma di distruzione di massa più potente della bomba atomica. La sua applicazione può portare alla morte istantanea interi popoli.

Per “ragion di Stato” è stata scatenata la guerra contro la ex Jugoslavia. E nel 1999 fu bombardata Belgrado per impedire ai serbi di bombardare il Kosovo. La Nato intervenne e il Kosovo è stato trasformato nella più importante base militare americana al di fuori dei suoi confini nazionali, che poi era il vero obiettivo della “ragion di Stato”. Per lo stesso motivo l’Ue invia un fiume di denaro a un dittatore come Erdogan perché trattenga nel suo territorio profughi afghani e siriani, scappati dai loro Paesi a causa delle guerre scatenate dall’Occidente, cioè da noi. Ovviamente le nostre sono sempre guerre umanitarie, che si fanno in casa d’altri per il loro bene; gli effetti collaterali, distruzione e profughi, sono cose che non ci riguardano. È per la stessa “ragion di Stato” che la Svezia ha ceduto al ricatto del dittatore turco, per chiedere l’estradizione dei Curdi ritenuti terroristi da Erdogan, in cambio del suo assenso all’ingresso della Svezia nella Ue. È per “ragion di Stato” che Putin ha invaso l’Ucraina ed  Erdogan bombarda i Curdi.

Per “ragion di Stato” il premier Draghi si è recato in Turchia a parlare con il suddetto medesimo, al quale aveva dato del “dittaore”. Ma si era subito corretto: «di questi leader si ha bisogno, dobbiamo essere franchi, ma pronti a collaborare per il Paese». Come sarà possibile risolvere i problemi della guerra e della pace, se la “ragione” bisognerebbe chiamarla menzogna e l’accordo ricatto?  ◘

Editoriale Altrapagina


Editoriale l'altrapagina Soc. Coop.
Sede Legale: Via della Costituzione 2
06012 Città di Castello (PG)
Responsabile: Antonio Guerrini
Info Privacy & Cookie Law (GDPR)

Seguici anche su:

Dati legali

P.IVA 01418010540
Numero REA: pg 138533
E-mail: segreteria@altrapagina.it
Pec: altrapagine@pec.it
ISSN 2784-9678

Redazione l'altrapagina

Telefono: +39 075 855.81.15
dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 12.00