Venerdì, 01 Luglio 2022

libreria acquista online

Un conflitto dimenticato

Editoriale.

la guerra dimenticata i mass shooting mese dicembre 2021 2

Il gesto più serio da parte della comunità internazionale sarebbe quello di sospendere il premio Nobel per la pace di Abiy Ahmed, siglato tra Etiopia ed Eritrea. L’accordo tra i due Paesi ha avuto il pregio di far cessare la guerra, ma l’atteggiamento del primo ministro ha innescato uno scontro mortale all’interno dell’Etiopia, tra il popolo tigrino e il governo centrale. Ahmed pensava di sottomettere la resistenza locale, ha inviato l’esercito a controllare la zona, tagliato tutte le comunicazioni, comprese le organizzazioni umanitarie e il Paese è sprofondato nella violenza, nelle atrocità, nella carestia. Mancano i viveri e i medicinali, le uniche ad abbondare sono le armi.

Abiy Ahmed ha fatto spesa. Ha acquistato dalla Turchia 10 droni da bombardamento da assemblare sul posto, piccole munizioni intelligenti da sganciare in volo e probabilmente 20 elicotteri di fattura turca. La spola tra Ankara, Somalia ed Eritrea è stata incessante e ha permesso agli etiopi di trasportare armi e munizioni, trasgredendo le leggi internazionali che vietano la vendita di armi a Paesi in guerra. L’intraprendenza di Ahmed si è rivolta anche alla Cina, che gli ha fornito artiglierie terrestri per colpire la guerriglia, e agli Emirati Arabi, che non hanno badato a spese e hanno inondato il Paese di fucili di precisione, pick up e munizioni.

Così il conflitto scatenato dal primo ministro etiope si è trasformato in una guerra distruttiva, in una vera e propria pulizia etnica contro un popolo trattato come straniero. Sono troppo flebili le voci internazionali che denunciano le atrocità contro i civili in questi 13 mesi, chiedono di fermare i bombardamenti aerei e la pulizia etnica con gli arresti arbitrari. La revoca del Nobel a Abiy Ahmed servirebbe se non altro a scuotere le coscienze. ◘

Redazione Altrapagina


Editoriale l'altrapagina Soc. Coop.
Sede Legale: Via della Costituzione 2
06012 Città di Castello (PG)
Responsabile: Antonio Guerrini
Info Privacy & Cookie Law (GDPR)

Seguici anche su:

Dati legali

P.IVA 01418010540
Numero REA: pg 138533
E-mail: segreteria@altrapagina.it
Pec: altrapagine@pec.it
ISSN 2784-9678

Redazione l'altrapagina

Telefono: +39 075 855.81.15
dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 12.00