Lunedì, 18 Gennaio 2021

libreria acquista online

Riannodare i fili

Dossier. L'avventura educativa

silvia romano2

Alla fine dobbiamo scegliere: favorire gli acquisti di Natale, l’apertura della stagione sciistica o mettere in primo piano la questione della scuola, legata al futuro delle giovani generazioni. La disattenzione con la quale abbiamo seguito l’inizio dell’anno scolastico è sintomatica e il conto lo pagheranno i nostri ragazzi.

L’invito di Massimo Recalcati a rimboccarsi le maniche perché la vita non è un’autostrada lineare e i giovani possono recuperare il tempo perduto, è solo il dritto della medaglia. La lunga chiusura primaverile ed estiva non è stata utilizzata per affrontare la questione degli insegnanti e tantomeno quella dei trasporti. Abbiamo assistito a un turbinio di persone che circolavano nelle classi per rimpiazzare i docenti abituali o si è ricorsi alla didattica a distanza come se fosse la panacea di tutti i mali. Stessa cosa si dovrebbe fare per riorganizzare orari e trasporti per evitare l’affollamento nelle ore di punta.

Ma il vero problema è un altro: sono state completamente misconosciute le nuove generazioni, sacrificate alla logica del potere che governa il mondo. Gli adulti dovrebbero aprire la strada ai piccoli e ai giovani per salvaguardare la loro libertà e la loro originalità, anche perché essi hanno bisogno di ascolto, di empatia e di rispetto. Affidarsi completamente alla tecnologia significa perdere il rapporto educativo e umanizzante della scuola che coltiva invece le relazioni umane.

Ci troviamo a una svolta della storia in cui le generazioni devono creare una alleanza inedita per abitare il mondo, che richiede creatività e armonia, anziché competitività e flessibilità. Riannodare i fili tra giovani e adulti ci libera non solo dal Covid, ma dall’individualismo.

di Achille Rossi


Editoriale l'altrapagina Soc. Coop.
Sede Legale: Via della Costituzione 2
06012 Città di Castello (PG)
Responsabile: Antonio Guerrini
Info Privacy & Cookie Law (GDPR)

Seguici anche su:

Dati legali

P.IVA 01418010540
Numero REA: pg 138533
E-mail: segreteria@altrapagina.it
Pec: altrapagine@pec.it

Redazione l'altrapagina

Telefono: +39 075 855.81.15
dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 12.00